Knob Creek

Grazie al tentativo di Booker Noe di ripristinare gli standard per il vero bourbon, il grande e pieno sapore di Knob Creek è stato nominato “Best Bourbon” alla Concorrenza Mondiale di Spiriti di San Francisco del 2015.
Il nome Knob Creek deriva da un piccolo ruscello che scorre a sud della distilleria, lo stesso torrente che scorreva vicino la casa natale di Abramo Lincoln.
Questo bourbon fu creato da Booker Noe, maestro distillatore emerito da sei generazioni e riflette la forza, il gusto, la cura e la pazienza che caratterizzava i bourbon prima del proibizionismo; la bottiglia incarna l’aspetto artigianale e l’atmosfera di inizio secolo, con l’etichetta che si rifà ai fogli di giornale scarabocchiati con il nome del whiskey che veniva spesso incollato sulle bottiglie
In proporzioni accuratamente misurate, il mais , la segale e l’orzo rappresentano l’inizio della nostra unica ricetta di bourbon.
Il Bourbon whiskey deve avere come percentuale minima il 51% di mais, ma l’ esatta proporzione dei tipi di cereali del Knob Creek è un segreto del master distiller.
Knob Creek bourbon è invecchiato più a lungo di qualsiasi altro bourbon small batch..
Le botti di quercia americana bianca vengono tostate al livello 4; il più intenso possibile.
È proprio la profonda tostatura ed il lungo invecchiamento che rendono il sapore ed il gusto di Knob Creek e molto persistente; che ricorda le qualità dei bourbon pre proibizionismo.

Imbottigliamenti
Knob Creek Bourbon, Knob Creek Rye

Imbottigliamenti presenti al WRF18