Maker’s Mark

La produzione di Maker’s Mark è iniziata nel 1954, dopo che  T.William “Bill” Samuels  comprò la distilleria.
La prima bottiglia di Maker’s Mark fu commercializzata nel 1958, con il distintivo sigillo di ceralacca.L’idea della ceralacca fu della moglie di Samuels, collezionista di Cognac, molti dei quali chiusi con tale sistema. Fu inoltre lei ad ideare la caratteristica etichetta e persino il nome del whisky.
Samuels concepì fin da subito un bourbon inusuale, più dolce e non eccessivamente invecchiato che potesse comunque ambire all’eccellenza. Elaborò una differente ricetta: differentemente dalla stragrande maggioranza dei bourbon, decise di non impiegare segale nel mosto ma grano rosso invernale per ridurre la sensazione di bruciore al palato.
Di corposità media, domina il creme brulee, con massiccia presenza di caramello e vaniglia per concludere con dolci note di melassa e zucchero. Piacevole e delicato.

Imbottigliamenti
Maker’s Mark Kentucky Straight Bourbon

Imbottigliamenti presenti al WRF18